Seleziona una pagina

Stiamo costruendo pozzi d’acqua potabile in Malawi

Garantiamo acqua pulita agli abitanti del Malawi per fare qualcosa di concreto, utile e duraturo.

Piantando e Il Pozzo dei Desideri

Un progetto bellissimo, nato grazie a Matteo Ferrari che nel 2015 crea Il Pozzo Dei Desideri. L’obiettivo? Fare una cosa semplicissima: costruire pozzi d’acqua potabile per le persone che vivono nei villaggi del Malawi.

Grazie a Matteo e Agostino, i referenti che conoscono il paese e le sue dinamiche, siamo riusciti a costruire il primo pozzo nel 2020, con il contributo di tutte le persone che hanno scelto il progetto quando hanno acquistato una piantina.

Piantando - Il pozzo dei desideri
PIantando - Chile

pozzo costruito nel 2020

%

prossimo pozzo in costruzione

Fai un regalo al tuo pianeta: costruisci un pozzo.

Portachiavi

14,90€

Pianta a sorpresa!

39,90 29,90€

Albero di giada

39,90

Cactus

39,90

Haworthia

39,90

Pianta a sorpresa!

39,90 29,90€

1. Scelta del villaggio

I criteri su cui si basa la scelta del luogo, sono 3:⁠
– la numerosità della popolazione;⁠
– la condizione dell’attuale approvvigionamento, che può essere un fiume o un pozzo non molto distante;⁠
– la distanza dal pozzo più vicino.⁠

2. Noleggio della trivella e acquisto dei materiali

Una volta scelto il villaggio, c’è bisogno di noleggiare una trivella e scegliere una squadra in loco che la sappia utilizzare.⁠ Poi, bisogna acquistare tutti i materiali necessari: tubi di plastica, aste di ferro, pompe, cemento e la parte in ferro del pozzo che servirà per pompare l’acqua.

3. Scavi e lavori in muratura

Con la trivella noleggiata, si effettuano gli scavi con la speranza di trovare l’acqua il prima possibile. Una volta trovata l’acqua una squadra di 3 o 4 muratori costruisce il basamento di cemento sul quale verrà montato il pozzo.

4. Montaggio del pozzo

La fase finale dell’operazione consiste nel montaggio di tutte le componenti del pozzo, dalla pompa fino al rubinetto finale da cui verrà pompata l’acqua.

Perché il Malawi?

Nei villaggi del Malawi manca quasi tutto: strade, luce, bagni, acqua, cibo. Dove non ci sono pozzi, ci sono donne che dedicano la maggior parte della giornata a raggiungere la fonte d’acqua più vicina per interminabili viaggi con un secchio in testa.

Questo nel caso in cui a qualche chilometro di distanza ci sia un villaggio con un pozzo funzionante, altrimenti si rimedia con acqua recuperata da fonti improbabili: ruscelli, buche improvvisate, laghetti stagnanti. Le ricadute sulla salute di chi beve quest’acqua possono essere fatali.
Piantando e il Pozzo dei Desideri stanno dimostrando che l’acqua è un problema di facile soluzione nei villaggi e rappresenta una risposta che dura negli anni.

Come facciamo?

Ci accordiamo con i capi villaggio, individuiamo la falda, noleggiamo la trivella, troviamo l’acqua, costruiamo il pozzo. Fine. Se è così semplice perché non lo fanno tutti? Ce lo chiediamo anche noi, ma poi abbiamo smesso di chiedercelo e abbiamo iniziato a farlo!
• L’autorizzazione serve perché essendo il Malawi diviso in villaggi, c’è bisogno che i capi villaggio siano d’accordo nel fare un pozzo in una determinata area, per evitare situazioni di litigio o favorire comunità rispetto ad altre.
• L’azienda che si occupa dei lavori è Malawese e in questo modo diamo anche lavoro a persone del posto.
• Il pozzo d’acqua è manuale per rendere minime le operazioni di manutenzione e in tutto questo tempo non si è mai rotto un pozzo!

Qualche dato in più?

Lo sapevi che il Malawi è uno dei paesi africani con più acqua nel sottosuolo?
È assurdo che ci siano milioni di persone senza accesso a quest’acqua. Per questo abbiamo voluto dare una mano concreta, perché creare opportunità è la nostra arma per combattere l’indifferenza e aiutare le persone a costruire un futuro migliore.

Gli articoli dal nostro blog