Seleziona una pagina

Stiamo riforestando i boschi nativi del Cile

Piantumiamo alberi nativi che sono stati distrutti da incendi e sfruttamento intensivo.

Piantando e Fundacion Reforestemos

Disboscamento, incendi, indifferenza. I boschi nativi del Cile soffrono da decenni i danni dello sfruttamento intensivo.
Insieme a Fundacion Reforestemos siamo impegnati nel recupero di centinaia di ettari sottratti al fuoco e alla piantumazione di alberi alloctoni pericolosissimi per l’ecosistema.
Scegliendo questo progetto, piantumiamo un nuovo albero per ogni piantina venduta. Grazie ai nostri partner sul posto, possiamo tenere traccia degli alberi piantumati, le loro coordinate esatte e il monitoring continuo del campo.

Piantumare un albero nativo significa restituire dignità non solo a un’area geografica, ma a tutto l’ecosistema che negli anni si ricrea, diventando casa di animali, insetti e specie arboree simbiotiche che ritrovano la propria casa nei propri posti di origine.

PIantando - Chile

alberi già piantumati in Patagonia e nel Centro

alberi: il nostro prossimo obiettivo da raggiungere

Fai un regalo al tuo pianeta: pianta un albero.

Portachiavi

14,90€

Pianta a sorpresa!

39,90 29,90€

Albero di giada

39,90€

Cactus

39,90€

Haworthia

39,90€

Portachiavi

14,90€

1. Selezione del luogo e delle specie di alberi

Ogni progetto è pianificato in base al suo contesto. Dopo aver scelto l’area degradata da riforestare si passa alla selezione delle specie native da impiantare, tenendo in considerazione le condizioni climatiche locali, il tipo di foresta da recuperare, il bisogno di irrigazione e la funzione ecologica e sociale del rimboschimento.

2. Pianificazione

In questa fase viene definito il piano operativo del rimboschimento: date, tempo richiesto, strumenti e forniture, manodopera, sistema di irrigazione, costi, ecc.

3. Piantumazione

Durante le giornate di piantumazione, gli alberi vengono impiantati nell’area stabilita e con l’utilizzo di protettori in plastica o metallo, ciascuno di essi viene protetto da possibili danni esterni (impatto del vento, erbivori o condizioni meteorologiche estreme).

4. Monitoraggio e manutenzione

I progetti di rimboschimento vengono monitorati secondo un piano annuale allo scopo di verificare lo stato degli alberi e degli impianti, nonché di intervenire in caso di eventuali danni su di essi.

Perché gli alberi nativi?

Gli alberi nativi rappresentano più della metà della biodiversità terrestre del pianeta e sono fondamentali perché:
– costituiscono una barriera protettiva per il suolo contro l’erosione
– offrono cibo e riparo per la biodiversità che ospitano
– purificano l’aria assorbendo CO2
– regolano il ciclo dell’acqua trattenendo l’acqua piovana
– contrastano gli effetti del cambiamento climatico

Ogni anno, fattori come l’approvvigionamento di terreno per l’agricoltura/l’allevamento, l’espansione urbana e gli incendi boschivi contribuiscono alla diminuzione e al deterioramento delle aree boschive presenti sul nostro pianeta.

Qualche dato in più?

Se sei arrivato a leggere fin qui vuol dire che questo progetto ti appassiona quanto appassiona noi. Vogliamo premiarti dandoti qualche informazione in più sui nostri terreni!

I campi sui quali stiamo svolgendo le nostre attività ci sono stati dati in concessione permanente da parte dell’Università del Cile, che grazie a Fundacion Reforestemos e a tantissimi cittadini volenterosi, ha fatto capire al governo che dopo incendi e sfruttamento, c’era bisogno di cambiare le cose.

Per lo studio di fattibilità e le operation ci affidiamo ad ingegneri ed agronomi Cileni, chi più di loro conosce il territorio e tutte le problematiche di gestione?