Seleziona una pagina

Come disporre le piante nella tua casa

26 Ott 2019 | Clima, Plantcare

Ovvero, come ricreare uno stile green glam in casa senza dover cambiare le piante dopo un giorno.

Ma quanto fa design quel Pothos nel tuo salotto!
Ti sei mai chiesto, però, se oltre a “star bene” di fianco alla tua consolle in legno naturale, sta anche bene…di salute?

L’ambiente in cui viviamo ci influenza a un livello che nemmeno immaginiamo. Lo stesso vale per le piante: creare uno spazio sicuro per loro necessita di qualche sforzo, tentativo e, ahimé, qualche errore. Tranquillo, è un’impresa più che fattibile.

La giusta (di)stanza

Il tuo appartamento – non ha importanza la sua dimensione –  è un vero e proprio ambiente, completo di microclimi. Quando decidi di sistemare una pianta in una stanza, ti servirà considerare i microambienti e decidere dove potrà godersi al massimo la vita. Vicino a una finestra illuminata potrebbe essere caldo, luminoso e secco. In un angolo, invece, ombreggiato e fresco.

Certo, l’occhio vuole la sua parte, ma non vorrai vedere la tua piantina appassire nella sofferenza solo perché “si abbina al tuo divano”, vero?

Dai uno sguardo al tuo spazio e alla tua piantina. La tua casa ha un determinato clima ed è in continuo cambiamento. È la stessa cosa che succede con il cambio delle stagioni: sì, è vero, “non ci sono più le mezze stagioni”, fai finta che, almeno in casa tua, tutte e 4 le stagioni esistano ancora.

Se vuoi un cactus, dovrai accertarti che la tua stanza sia per la maggior parte del tempo soleggiata e asciutta (accertati anche di seguire la nostra guida per il perfetto padrone di succulente!). Se invece abiti in una casa meno luminosa, la tua scelta migliore sarà la Felce, amante dell’ombra, oppure una Sanseveria, che tollera molto bene la luce meno intensa.

Né caldo né freddo

La maggior parte delle piante da appartamento vivono bene in ambienti umidi, specialmente i vegetali di origine tropicale, le piante epifite (quelle che vivono su altre piante) e le felci.
Ti consigliamo di mettere da parte qualche mancia della nonna e di investire in un umidificatore per l’ambiente: sia tu che le tue piante verrete a ringraziarci!

L’aria secca è un problema soprattutto d’inverno, quando riscaldamento e aria condizionata, uniti a condizioni atmosferiche rigide all’esterno, abbassano decisamente i livelli di umidità nell’aria.

Condizionatori, scaldotti e radiatori? Vade retro!
Le piante risentono di questo tipo di clima condizionato. Se i bocchettoni dell’aria condizionata si trovano in corrispondenza della finestra oppure se l’unica finestra che hai è vicina a un calorifero, prendi in considerazione i vasi sospesi, in modo da allontanare le tue piante dalla fonte di calore diretta. Puoi anche utilizzare un copricalorifero oppure sfruttare le tue doti di Art Attack creando delle mensole con il pallet o semplici assi di legno, in modo da allontanarle dal radiatore.

Il bagno è una stanza che non viene spesso considerata per le piante ma è un ambiente estremamente favorevole per alcune varietà. Le piante di origine tropicale amano l’umidità e sono adatte a questo ambiente. Puoi disporle su mensole o in vasi a terra oppure appenderle, creando piacevoli effetti decorativi. Tra le molteplici varietà adatte, il Pothos si presta bene per questo ambiente: è una delle piante da appartamento più diffusa, richiede pochissime cure ed è facilissima da coltivare. È una pianta rampicante e le sue “cascate verdi” sono molto scenografiche.

Piante nomadi

D’estate, il sole riscalda per più tempo la casa e le tue piante si seccano più velocemente: ti servirà annaffiare le piante da interno più di una volta a settimana, soprattutto nei punti più soleggiati. D’inverno, invece, potrai diradare l’innaffiatura. Considera l’angolo dei raggi solari nel cielo: è più basso e influenza la quantità di luce che passa attraverso la finestra.

Se la luce viene ostacolata da un’altra casa oppure da un albero, con il cambio di stagione potrebbe trasformare lo stesso davanzale assolato d’estate a uno completamente al buio d’inverno, per questo è necessario spostare le tue piante in base all’evolversi del clima in modo da sfruttare tutta la luce presente in casa.

Come noi ci prepariamo al freddo con creme e vestiti caldi, anche per le piante c’è una serie di regole salva-malanni invernali da seguire:

  • Se vivi in una zona fredda e hai piante in giardino, riporta in casa le specie più delicate.
  • Mettile vicino alla finestra tenendole lontano dal sole diretto, dai caloriferi e dalle correnti d’aria.
  • Elimina le foglie ingiallite.
  • Se sono cresciute molto, rinvasale in un contenitore più grande e sostituisci la terra.
  • Se non usi i coprivaso, metti i sottovasi. Salverai parquet e mobili!
  • Diminuisci decisamente le innaffiature e le concimazioni.

Le piante sono come le persone
Tieni bene a mente che una pianta non è un ornamento. È un bellissimo, verdissimo e silenziosissimo (aspetto da non sottovalutare) coinquilino, che cresce in base agli stimoli e all’ambiente in cui si trova.
Prenditi cura delle tue piante dando loro luce, acqua, e soprattutto, attenzione e cura. E non dimenticarti di portarle a spasso per casa in base all’esposizione e alla temperatura!

BONUS: idea décor riciclata
Prendiamo in prestito un’idea upcycle dai nostri amici di Casa Facile, che amano come noi l’Home Décor sostenibile. Hai in soffitta un vecchio carrello che non usi più? Sarà una perfetta oasi mobile per i vasi delle piante da collocare nella zona più luminosa della stanza. Accosta piante più grandi da interni come la Monstera deliciosa a Crassule, Stapelie, Echinocactus, Cereus e Aloe. Tocco finale, inserisci un oggetto di design, bianco o colorato!

E anche questi consigli per salvare le tue piante da te stesso te li sei portati a casa.
Prenditi del tempo per interiorizzarli e diffondere il verbo, giusto il tempo per il prossimo articolo dedicato a chi le case le fa già perfette per te e per le tue piante.

Piantando è una startup che permette a persone come te di sostenere progetti di impatto ambientale e sociale in modo concreto, certificato e trasparente.
Come? Semplicemente acquistando una piantina da tenere a casa, in ufficio o da regalare ad una persona speciale.

Non è una semplice piantina, è il simbolo del tuo impegno.

Haworthia

39,90

Leggi anche:

* Registrandoti accetti l’utilizzo dei tuoi dati in conformità con la nostra privacy policy.