Cos’è il Greenwashing

28 Ago 2020 | Sostenibilità

Tutto quello che c’è da sapere sul greenwashing e su come evitarlo.

“Fatta la legge, trovato l’inganno”

è uno di quei proverbi che si pronunciano con lo stesso tono con cui si dicono le cose ovvie, ineluttabili: semplicemente, è così che va il mondo. E anche quando il tema è la tutela ambientale, capita che le strategie di green marketing degenerino in quello che è stato definito greenwashing, ovvero tattiche per ingannare il consumatore dipingendo tutto di verde, utilizzando claim ambientali in modo generico e senza riscontri scientifici, con il rischio di creare confusione e far perdere di valore ed efficacia a tutte le iniziative legittime.

Il nostro lavoro a Piantando è basato sulla trasparenza e la misurabilità di ogni progetto, e collaboriamo con aziende che condividono i nostri valori e che come noi vogliono fare la differenza in modo concreto. Per questa ragione pensiamo che il modo migliore per contrastare il greenwashing sia facendo informazione e aiutando il consumatore ad essere sempre più consapevole.

In poche parole: ecco la nostra guida su tutti i tipi di Greenwashing.

1. La tattica più usata, è quella in cui letteralmente tutto diventa verde: i loghi, le pubblicità, gli imballaggi, ogni cosa è reinventata a tema naturale, con immagini di foglie, di animali, di prati… Persino quando ad essere pubblicizzato è un carburante!

2. Passiamo poi al grande mondo delle etichette. Prodotti “certificati”, “100%  biologici”, “ecofriendly”, ma senza alcuna informazione o dato di supporto per dimostrarlo.

3. Dalle false etichette, a quelle tante vere quanto vaghe: capita che l’indicazione “100% naturale” non equivalga necessariamente a dire “ecosostenbile”: il mercurio, l’uranio e l’arsenio, per citarne alcuni, sono presenti in natura.

4. Infine troviamo le dichiarazioni effettivamente positive per l’ambiente, ma irrilevanti, perché già vietate dalla legge. Sono un esempio tutti i prodotti che si vantano di essere senza CFC (ovvero i cloro-fluoro carburi, tra i responsabili del buco dell’ozono), la cui produzione è stata vietata dal 2010.

Capita che il Greenwashing non sia solo uno stratagemma di marketing, ma che sia una tattica per nascondere comportamenti nocivi per l’ambiente: è importante quindi prendersi del tempo per valutare le aziende da cui decidiamo di acquistare, assicurandoci che i loro processi siano davvero ecosostenibili, affinché non sia solo una questione di moda, ma una scelta attiva per il bene del Pianeta.

Piantando è una società benefit che permette a persone come te di sostenere progetti a impatto ambientale e sociale in modo concreto, certificato e trasparente.
Come? Semplicemente acquistando una piantina da tenere a casa, in ufficio o da regalare a una persona speciale.

Non è una semplice piantina, è il simbolo del tuo impegno.

Leggi anche:

* Registrandoti accetti l’utilizzo dei tuoi dati in conformità con la nostra privacy policy.